Accedi

Registrati
Italian Italian

FC3: Bis per Naselli, rammarico Schettino

Grande spettacolo al Paul Ricard in occasione del secondo round del campionato FC3, nel quale abbiamo assistito ad una gara divertente, caratterizzata da tantissimi sorpassi e da qualche contatto di troppo.

Se nel GP inaugurale di Barcellona avevamo visto una netta supremazia del team AKR su tutti, in questo appuntamento le altre compagini hanno ridotto notevolmente il distacco, con il team Fast&Aged su tutti che si è reso assoluto protagonista grazie alla prestazione maiuscola di Pietro Schettino. Quest’ultimo, infatti, con un tempo stratosferico in 1:16:943 ha conquistato la pole position, mettendosi dietro di pochi millesimi sia Panero che il più quotato Naselli, reduce da un dominio incontrastato in terra iberica il round precedente.
Ottima qualifica anche per Forcieri e Virzì, quarto e quinto che precedono Urso e Costarelli, quest’ultimo un po' più in difficoltà rispetto ai suoi compagni di squadra. Accanto a lui, Cutolo scatta ottavo, mentre Penco e Sorgiacomo completano la top10.

Allo spegnimento dei semafori scatta male Schettino dalla prima piazzola in griglia, il quale perde due posizioni sui due AKR, Panero e Naselli. Quest’ultimo però, sbaglia la prima staccata e tocca proprio il compagno di squadra che sprofonda infondo al folto gruppo.
Subito dietro, Virzì, Forcieri, Urso e Penco si trovano appaiati alla seconda curva, ma lì non si passa nemmeno in due. Urso e Penco, infatti, vanno a contatto e perdono delle posizioni a vantaggio di Costarelli, Cutolo e Sorgiacomo il quale, scattando bene in partenza, si ritrova in sesta posizione.
A centro gruppo e nelle retrovie, svariati contatti di lieve entità portano all’ingresso della vettura di sicurezza.
Alla ripartenza, Schettino viene subito attaccato da Naselli al rettilineo del Mistral, perdendo così la testa della corsa.
Dietro, Panero tenta di risalire la china sorpasso dopo sorpasso, ma si trova imbottigliato in una bagarre spettacolare con Selle, Brandani, Calori, Sciurti, Giannetto e Lorenzetti. Con non poche difficoltà li scavalca tutti ma perde tanto tempo.
Un giro prima la metà esatta di gara, inizia il valzer dei pit stop. Si fermano la maggior parte dei piloti, invece continuano Costarelli, Virzì e Penco, con quest’ultimo che si ferma per ultimo, con ben 3 giri di ritardo rispetto agli altri.

A gomme nuove, Naselli guadagna giro dopo giro su Schettino, mentre continuano le lotte subito fuori dalla top 10 tra Selle, Brandani e Sorgiacomo, con quest’ultimo che guadagna la P10 e la custodirà fino alla fine della corsa.
Col passare dei giri e con l’aumentare del decadimento dello pneumatico, Naselli perde progressivamente nei confronti di Schettino, che recupera tanto nei confronti del pilota AKR.
Poco dietro, Cutolo e Penco si trovano in lotta per svariati giri. All’ultima curva, il pilota del Rivetto Racing Team si butta dentro con decisione e Cutolo, nel tentativo di incrociare per uscire più forte, perde la vettura, perdendo anche la posizione su Virzì e trovandosi in settima posizione.
Nel finale di gara, Schettino si rende molto minaccioso alle spalle di Naselli ma, complici alcuni doppiaggi, il pilota del Fast&Aged non riesce ad avvicinarsi tanto quanto basta per sferrare un attacco al leader della corsa.

Vince dunque anche questo secondo appuntamento Naselli che precede Schettino e Costarelli. Quarta posizione al photofinish per Forcieri su Penco, quinto. Subito dietro Virzì, sesto, precede Cutolo e il pilota del Drive-in Autosport, Urso. Nona posizione per Panero che precede Sorgiacomo in decima piazza.


Dopo la revisione della corsa da parte della giuria di gara, Naselli mantiene la vittoria del GP, ma perde i punti guadagnati, a causa del contatto al primo giro con il proprio compagno di squadra.

La classifica piloti vede dunque Pietro Schettino in testa con 87 punti, a pari merito con Claudio Costarelli. Terza posizione per Giuseppe Urso a quota 62. Solo sesto Naselli a quota 50.

In classifica team, il Fast&Aged con 141 punti scavalca il team A.K.R. EGO a quota 130, il quale precede il Drive-in Autosport a 108 punti.

Nel prossimo round di Silverstone, il team A.K.R. dovrà nuovamente fare una gara maiuscola per riprendersi la testa del campionato, con Schettino che però sembra aver trovato la quadra ed è pronto a lottare nuovamente per le posizioni di vertice.

Appuntamento dunque a Lunedì 15 ottobre, sullo storico circuito britannico di Silverstone, a partire dalle ore 21:10 per assistere al terzo appuntamento del campionato FC3 che, viste le prime due gare, si preannuncia tutt’altro che noiosa.


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

Utente

MessageBox

Non sei identificato sul sito.